Il sapore dell’umami & Cold udon salad with caramelized tuna

English recipe below

udon1

Ma come si fa a non amare un paese che ha inventato Lupin? Solo il genio di Miyazaki avrebbe potuto mettere insieme personaggi come Ji Ghen, Goemon e Fugiko.

Arsenio Lupin è stato il mio primo amore di bambina. Un amore allampanato come lui, con le sue sigarette storte e le sue sfortune sentimentali. Non so se sia stato il mio prematuro invaghirsi oppure la quantità spropositata di ramen ingurgitati dall’Ispettore Zenigata, ma io del Giappone mi sono innamorata quasi istantaneamente.

La prima ed unica volta che ci sono stata ci sono andata per lavoro: quindici ore di areo passate assieme ad uno steward polacco terrorizzato, come me, alla prima esperienza intercontinentale.

Una volta arrivata avrei speso tutte le mie ore libere a mangiare.  Sarà che mia nonna mi ha cresciuto a pane e sottolio, ma il concetto di umami, quel sapore indefinibile sapido, grasso, marino e stagionato, mi è sempre stato assolutamente familiare.

jap2

Io e il vikingo in Giappone ci siamo andati insieme. Solo che nel 2011 lui era ancora ‘il collega norvegese’. In Giappone ci siamo persi (e ritrovati) nei vicoli strettissimi di un mercato del pesce. Entrambi lost in translation ci siamo riappacificati in un buco di ristorante di Okonomiyaki ad Hiroshima. Abbiamo macinato kilometri, ingordi nell’assorbire profumi, sapori, colori e ricordi. Come in una delle storie di Murakami, abbiamo parlato di jazz in un whiskey bar vuoto con un cameriere in livrea e guanti bianchi in attesa dietro al bancone.

udonpastafinal

Nel caldo umido e appiccicoso di Tokyo, ricordo il piacere di mangiare un piatto di soba freddi conditi con una semplice salsa di sesamo e miso. Abbiamo entrambi mangiato in silenzio interrotto forse solo dal rumore delle bacchette. Quella sera saremmo tornati a casa, alla vita di ogni giorno che, pero’,  dopo quel viaggio in Giappone sembrava aver perso un po’ di umami.

Insalata fredda di udon con tonno caramellato (Maguro No Nitsuke) 

(3 persone)

Maguro No Nitsuke

300 gr tonno fresco | fresh tuna

80 gr di salsa di soia| soy sauce

100 gr di saké|sake

30 gr di mirin|mirin

30 gr di zucchero|sugar

30 gr di zenzero grattuggiato|grated ginger

250 ml di ginger ale|ginger ale

Udon salad

100 gr edamame| edamame

1 carota| carrot

1 cucchiaino da the di Togarashi| tsp Togarashi spice mix

70 gr pasta di sesamo asiatica o tahina | asian sesame paste or tahini

70 gr mirin| mirin

70 gr aceto di riso| rice vinegar

30 gr salsa di soia |soy sauce

1. Metti il tonno in un contenitore versarci sopra dell’acqua bollente. Si colorerà di bianco. Toglilo subito dall’acqua, asciugalo e taglialo in cubi. Nel frattempo metti tutti gli ingredienti in una pentola e fai prendere bollore. Quando lo zucchero si sarà sciolto nel liquido, aggiungi il tonno. Abbassa il fuoco al minimo, copri con un coperchio. Il coperchio deve essere piu’ piccolo della pentola per lasciare uscire un po’ di vapore ma mantenendo la giusta umidità. Lascia cuocere per un’ ora un’ora e mezza, fino a quando il liquido non si sia assorbito.

2. In un contenitore di vetro mescola la pasta di sesamo, l’aceto di riso, il Mirin, la salsa di soia fino a quando i liquidi non siano stati assorbiti e la pasta di sesamo sia diventata una salsa liquida ma comunque corposa. Aggiungi il Togarashi, mescola e metti di parte.

3. Porta l’acqua a bollore (non salata) e cuoci 300 gr di udon. In un contenitore metti gli edamame e la carota tagliata a listarelle. Quando gli udon sono pronti, lavali sotto l’acqua corrente per raffreddarli ed elimina poi l’acqua in eccesso. Mettili sul piatto da portata di tua scelta e e condiscili con la salsa, gli edamame e le carote.

4. Servi l’insalata di udon con sopra il tonno caramellato. Io ci ho aggiunto anche dei cetrioli giapponesi sottaceto.

1. put the tuna in a heat resistant container, pour some boiling water on it. It will become white. As soon as it does remove it from the water and cut it into generous dices. Meanwhile put all the ingredients in a pot, bring to a boil until the sugar melts into the liquid. Add the tuna, reduce heat to the minimum and cover with a lid smaller than the pot, This will release some steam but will keep the tuna humid longer. Cook for one hour/ one hour and half or until the liquid has evaporated.

2. In a glass container mix the sesame paste, rice vinegar, mirin and the soy sauce. Stir until  the sauce has become more liquid but not too liquidy. Add Togarashi and set asde.

3. Boil some unsalted water, cook the udon according to instructions. In the meantime mix some edamame with carrots cut into sticks. When the udon are ready, drain them and wash them under cold water. remove eccess water and mix them with the edmame, the carrots and the sauce.

4. Serve with some caramelized tuna on top. I also added some japanese pickled cucumbers. 

 

 

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s