Ritorni e lasagne

lasagne 2

C’e’ voluto un anno perchè ritornassi al blog, e non mi pare che dall’anno scorso sia cambiato molto. Questa città, a volte, mi soffoca e l’unico modo per sfuggire al tedio è ritornare con il pensiero, le parole, i colori al passato. Alle amicizie che ho lasciato in Italia, a quelle che in Italia non ci stanno piu’ ma continuano a portarsela in giro in valigia. Alle serate interminabili sui pavimenti freschi di gres per sfuggire al caldo, le chiacchere caciare con un bicchiere in mano e la semplice voglia di stare assieme a discutere di massimi sistemi.

lasagne

Non so il perchè di tanta nostalgia ma, ultimamente, mi manca il mio paese. Non per forza quello in cui sono nata, perchè diciamocelo, l’ho sempre amabilmente detestato. Ma un paese simbolico, in una qualsiasi regione d’Italia, fatto di vicini di casa, di “salgo a prendere un caffé”, di serate passate a guardare un buon film che non sia per forza in lingua inglese, di amici con i quali poter parlare e litigare apertamente di politica, di famiglie, di problemi e di acciacchi senza che nessuno si sorprenda o si avvilisca ma ci si rida su, quasi amaramente, per poi fiondarsi sornioni su l’ennesimo pasticcino con la scusa che” sti discorsi fanno la bocca amara”.

L’estate è arrivata anche qui anche se da giorni tira un vento freddo e stronzo che non ti permette neppure di rilassarti in balcone. E forse sarà proprio il vento, che come direbbero in Chocolat quando viene da nord è segno di dover partire, che mi fa venire questo magone. Persino l’idea di andare qualche ora ad Aosta e poggiare il piede su suolo Italico mi fa sentire meglio.

E visto che per me sia quasi impossibile, al momento, prevedere un ritorno vero e proprio mi accontento di una lasagna.

Lasagne con burratine

per il ragu’

500 gr di macinato misto

trito di cipolla, sedano e carota

1 bottiglia di polpa di pomodoro

olio evo e un po’ di burro (50 gr)

1 cucchiaio di concentrato di pomodoro

3 foglie di alloro, un ciuffo di basilico, pepe nero, chiodi di garofano, noce moscata

acqua

Soffriggere il trito di verdure in olio e burro fino a quando il tutto non sudi e diventi translucido. Aggiungere la carne e mescolare rapidamente per evitare che formi molto liquido e invece di rosolare bolla. Appena la carne è rosolata e ha raggiunto il giusto colorito aggiungere il vino. Lasciar evaporare l’acohol e aggiungere la polpa di pomodoro. A questo punto aggiungere le spezie e le erbe a piacimento. Coprire e lasciar cuocere per almeno 3-4 ore a fuoco bassissimo o fin quando l’olio ritorna su. A me piace aggiungere quasi alla fine un pochino di cacao amaro che esalta il sapore della carne.

Per la pasta

4 uova

400 grammi di farina

formare una fontana con la farina e rompere le uova al centro. Aiutandosi con una forchetta, incorporare la farina alle uova fino a quando non si formi una pasta appiccicosa. Qualora disponeste di una impastatrice lasciate che la pasta venga lavorata per 10 min. Poi mettetela su una spianatoia e continuare a lavorarla a mano fino a quando la consistenza sia liscia e la pasta sia morbida. Lasciatela riposare per 30 min in frigorifero coperta da pellicola, e 30 minuti a temperatura ambiente. Tirare la sfoglia sottile e tagliarla in rettangoli. Cuocere i rettangoli di pasta in acqua salata per pochi secondi e farli asciugare su un panno.

Per la lasagna

Cominciare con un coppino (mestolo) di sugo e coprire con parmigiano grattugiato. Adagiare il primo strato di pasta, ancora sugo, ancora parmigiano, e poi un misto di burrata sfilacciata e mozzarella. Continuare a fare strati di sugo, pasta e formaggi.  Terminare con uno strato di sugo e parmigiano. Infornare a 200C per 30-40 min o finchè dal forno si sprigiona un forte profumo di lasagna, impossibile da ignorare. Aprire una bottiglia di vino, chiudere gli occhi e dopo aver degustato sorridere di nuovo.

Ps. Il sugo non deve essere troppo liquido, specialmente se la sfoglia è sottile

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s